Le ragioni dell’intervento concertato delle banche centrali

30 novembre 2011 - Fonte: http://www.economy2050.com/ Lascia il tuo commento »
E' la tua prima volta qui? Allora iscriviti GRATIS ai nostri feeds! 
Nella giornata odierna la BCE ha annunciato di aver concordato assieme a Banca del Canada, Banca d'Inghilterra, Banca del Giappone, Federal Reserve americana e Banca Nazionale della Svizzera "azioni coordinate" per migliorare le rispettive capacità di assicurare liquidità al sistema finanziario. In particolare l'accordo prevede di abbassare di 50 punti base il prezzo degli attuali swap sulla liquidità (liquidity swap) in dollari Usa (che precedentemente era a 100 punti base sopra l'overnight index swap). Le nuove condizioni entrano in vigore dal prossimo 5 dicembre fino al 1 febbraio 2013. Inoltre, la Bank of England, la Banca del Giappone, la Bce e la Banca nazionale svizzera continueranno ad offrire aste a tre mesi fino a nuovo avvisoIn sostanza le  banche centrali ed in particolare la Fed, che pare abbia promosso l'operazione, si sono accordate per...

Leggi il seguito »



SEGNALA / INVIA QUESTO POST:  Share
Hai trovato questo articolo interessante? Iscriviti GRATIS ai nostri feeds! 
  1. Ayip scrive:

    giu08 Mi chiedo se avrf2 mai nell’arco della mia eientssza il piacere di vedere spot come questi sugli schermi delle tv nazionali Anni fa, parlando con un conoscente fuggito da Buenos Aires che mi raccontava cosa succedeva laggif9 (e spesso qui non si sapeva!) non avrei mai pensato potessimo arrivare a prendere lezioni dall’Argentina. Invece, almeno in tema di attenzione e rispetto del sociale, mi sembra abbiamo solo da imparare

Lascia un Commento