Bilancio Eu 2014-2020: ancora nessun accordo

23 novembre 2012 - Fonte: http://www.newaynews.it

Hanno voluto dormirci sopra i leader europei prima di parlare concretamente e tutti insieme del quadro finanziario pluriennale Ue 2014-2020. Ieri, dopo ben 14 ore di incontri bilaterali, ovvero a tu per tu tra i vari leader e Herman Van Rompuy, i 27 capi di Stato e di governo hanno dato il via alla riunione ufficiale solo verso le 23.30, giusto per prendere visione della nuova bozza di bilancio scritta in fretta e furia dal presidente del Consiglio europeo. Restano invariati gli 80 miliardi di tagli proposti nella bozza della settimana scorsa, ma si gioca sui vari capitoli di spesa per cercare di accontentare tutti. Cosa più facile a dirsi che a farsi. Aumentano (o meglio diminuiscono i tagli previsti nella bozza precedente) i fondi...

Leggi il seguito »

LA POLITICA DICE NO AI TAGLI!

23 novembre 2012 - Fonte: http://www.newaynews.it

Da ormai troppo tempo i nostri politici ci chiedono sacrifici e noi italiani abbiamo risposto fin troppo bene fino ad oggi. Con l’arrivo di Monti ci si aspettava davvero una svolta, da parte di tutti: ed invece eccoci qua all’ennesima VERGOGNA. Ancora una volta i costi alla politica non cambiano. Gli onorevoli mantengono il loro stipendio, perché l’emendamento al decreto sviluppo che proponeva di ridurre gli stipendi dei parlamentari è inammissibile, risparmio che sarebbe servito per investimenti nelle opere di sviluppo e crescita. I parlamentari votano no, negando al Paese la possibilità di investire una quota sulla crescita e l’occupazione giovanile.  Mario Monti ha ridato al Paese quella credibilità internazionale...

Leggi il seguito »

La Camera approva l’Odg di Boccia. “Tobin Tax intoccabile”

22 novembre 2012 - Fonte: http://www.newaynews.it

La Camera ha approvato l’ordine del giorno del Partito Democratico che considera un ampliamento della base imponibile della Tobin Tax. Il testo firmato da Francesco Boccia, tende ad applicare la tassa sulle transazioni finanziarie anche agli operatori esteri su asset italiani. La tassa andrà a colpire anche gli strumenti derivati e i trader online. Restano escluse le operazioni sui titoli di Stat. Il testo prevede inoltre una riduzione dell´aliquota, fissata in precedenza allo 0,05%, ma su questo punto non è ancora stata fatta chiarezza. Ieri sembrava potesse andare in porto la Tobin Tax come il modello Francese, quindi tassando il saldo di fine giornata. La Tobin Tax così strutturata oltre a far diminuire i volumi scambiati, diminuirebbe anche il gettito...

Leggi il seguito »

Fallimenti a quota 9.000 nel 2012!

22 novembre 2012 - Fonte: http://www.newaynews.it

Sempre più complicata si fa la situazione in Italia. Infatti per le piccole imprese, il numero di aziende italiane fallite o chiuse sono in netto aumento rispetto al 2011. Fino ad oggi i fallimenti sono circa 9.000, in aumento rispetto allo scorso anno. Le aziende invece che sopperiscono alla crisi sono 1.500 circa e in liquidazione addirittura 45 mila, tutti dati in aumento rispetto al 2011. Dati inquietanti, che non fanno guardare al futuro, quindi al 2013 con ottimismo. Il Governo Monti è riuscito a ridar quella credibilità che l’Italia non aveva più da diverso tempo, ma allo stesso tempo non è riuscito a puntare sulla crescita, sopprimendo così i più piccoli. I settori più colpiti sono chiaramente quelle delle costruzioni,...

Leggi il seguito »

Il Qatar pronta ad investire in Italia

21 novembre 2012 - Fonte: http://www.newaynews.it

Gli arabi non temono il dopo-Monti. Oppure sono convinti che ci sarà un Monti bis. Nonostante, infatti, il premier ieri si sia smarcato da ciò che avverrà in Italia dopo di lui, il Qatar ha deciso di investire sull’Italia. Nel dettaglio, il Fondo Strategico Italiano, la holding controllata dalla Cassa depositi e prestiti, e la Qatar Holding LLC, hanno firmato oggi, un accordo per la costituzione di una joint venture denominata “IQ Made in Italy Venture”.Dotata di iniziali 300 milioni di euro, la nuova società avrà un capitale complessivo fino a 2 miliardi di euro, che sarà versato pariteticamente da Fsi e Qh nel corso dei primi 4 anni. IQ Made in Italy Venture investirà nelle società italiane che operano in alcuni settori...

Leggi il seguito »

Cos’è il ReddiTest ? Scopriamo il nuovo software dell’Agenzia delle Entrate

20 novembre 2012 - Fonte: http://www.newaynews.it

L’Agenzia delle Entrate lancia un nuovo software chiamato: ReddiTest che consente ai contribuenti di valutare la coerenza tra il reddito familiare e le spese sostenute nell’arco dell’anno. In una nota l’Agenzia delle Entrate sottolinea come il software sia totalmente anonimo, quindi senza riuscire ad essere rilevati nel caso il test fosse negativo. Molte testate giornalistiche rimangono perplesse e continuano lo studio se il software è davvero anonimo o se riesce a rintracciare il soggetto. Tuttavia nel ReddiTest devono essere inizialmente indicati la composizione, il reddito e il comune di residenza della famiglia, e, successivamente, le spese sostenute nell’anno, suddivise in 7 categorie: abitazione, mezzi di trasporto,...

Leggi il seguito »

Moody’s taglia la tripla A alla Francia

20 novembre 2012 - Fonte: http://www.newaynews.it

Moody’s aveva già avvertito il mese scorso e ora è passata dalle parole ai fatti, togliendo alla Francia la prestigiosa ‘tripla A’ – quella dei Paesi più virtuosi – e degradando il Paese transalpino di uno scalino (da AAA ad AA1). Lo spettro della “bomba ad orologeria europea”, evocato giorni fa dall’Economist parlando di Parigi, si fa adesso più inquietante. Secondo gli esperti dell’agenzia internazionale di rating le riforme annunciate dal governo francese sono insufficienti, e per questo anche l’outlook – vale a dire le prospettive economico finanziarie – resta negativo.Moody’s, nel motivare la sua decisione, punta il dito in particolare sulla graduale perdita di competitività dell’economia...

Leggi il seguito »

Ratings di tutti i Paesi del Mondo [AGGIORNATO]

19 novembre 2012 - Fonte: http://www.newaynews.it

Vi presentiamo l’aggiornamento dei rating di tutti i paesi del Mondo. Clicca Leggi tutto!

A Albania B+ B+ BB- Andorra A A AAA Angola BB- BB- BB- Argentina B- B- B- Aruba A- A- A- Australia AAA AAA AAA Austria AA+ AA+ AAA Azerbaijan BBB- BBB- BBB- B Bahrain BBB BBB BBB Bangladesh BB- BB- BB- Barbados BB+ BB+ BBB- Belarus B- B- B- Belgium AA AA AAA Belize CCC+ SD B- Benin B B BBB- Bermuda AA- AA- AAA Bolivarian Republic of Venezuela B+ B+ B+ Bolivia BB- BB- BB- Bosnia and Herzegovina B B BB- Botswana A- A- A+ Brazil A- BBB A- Bulgaria BBB BBB A Burkina Faso B B BBB- C Cambodia B B B+ Cameroon B B BBB- Canada AAA AAA AAA Cape Verde B+ B+ BB Chile AA A+ AA China AA- AA- AA- Colombia BBB+ BBB- BBB+ Commonwealth...

Leggi il seguito »

Vicino l’accordo sul Fiscal Cliff

19 novembre 2012 - Fonte: http://www.newaynews.it

Partenza sprint per i mercati finanziari in scia di alcuni rumors sul possibile accordo nei prossimi giorni sul fiscal cliff, infatti il presidente Obama avrebbe trovato un intesa con i leader del Congresso e alcuni Manager di Wall Street . Per gli Usa sarà fondamentale non incorrere al fiscal cliff che determinerebbe per il Paese un taglio considerevole al proprio deficit federale di 1,1 trilioni di dollari. Il reddito degli americani si ridurrebbe devastando l’economia incorrendo ad una fase recessiva importante. Anche in Europa c’è molta aspettativa alla vigilia de summit dell’Eurozona per definire la soluzione della Grecia. Dall’altra parte del mondo, in Giappone, c’è ottimismo anche grazie alle elezioni anticipate al 16 dicembre. A Piazza Affari...

Leggi il seguito »

Il Petrolio torna a salire dopo le tensioni in M.O – Argento e Oro: nel 2013 continuerà il trend al rialzo?

18 novembre 2012 - Fonte: http://www.newaynews.it

Il petrolio chiude in rialzo a New York, dove le quotazioni salgono di 1,17 dollari a 86,62 dollari al barile. Le tensioni geopolitiche in Medio Oriente sono salite dopo che un comandante di Hamas è rimasto ucciso in un attacco israeliano, scatenando così il conflitto tra le due parti. I missili palestinesi che hanno colpito le aree attorno a Gerusalemme e Tel Aviv questo venerdì, mentre Israele continua a colpire Gaza.  Gli investitori temono che i paesi vicini musulmani, in particolare l’Iran, possano essere trascinati nel conflitto, e ciò possa influire sulle esportazioni dall’area.  I paesi del Medio Oriente e del Nord Africa producono il 36% della produzione mondiale e detengono il 52% delle riserve del 2011. Sul mercato del petrolio pesano inoltre...

Leggi il seguito »