Napoli, carabiniere stermina la famiglia e si suicida

5 maggio 2015 - Fonte: http://www.correttainformazione.it

Tragedia familiare a Napoli, dove nel pomeriggio un carabiniere ha sterminato la propria famiglia prima di togliersi la vita.

L’uomo, A. P. quarantatreenne maresciallo capo in servizio alla Legione Campania, ha sparato prima alla moglie trentenne e poi al figlioletto di appena 8 anni, e poi ha compiuto l’estremo gesto.

Il dramma familiare si è consumato a pochi passi dal centro di Napoli, nei pressi di Piazza Dante e più precisamente all’ultimo piano dii un edificio nella stradina vico Bagnara.

Non sono ancora chiari i motivi che hanno portato l’uomo a sterminare la propria famiglia...

Leggi il seguito »

Tunisini aggrediscono coppia: uccidono lui e violentano lei

3 maggio 2015 - Fonte: http://www.ilprimatonazionale.it

Ragusa, 3 mag – Hanno ucciso a sprangate lui e violentato per tutta la notte lei: una banda di tunisini ha seminato il terrore in provincia di Ragusa quando, il 26 aprile scorso, ha pensato bene di svoltare la serata compiendo un crimine di rara efferatezza. Tutto comincia alla discoteca “Playa del Sol” di Scoglitti, […]

L'articolo Tunisini aggrediscono coppia: uccidono lui e violentano lei sembra essere il primo su IL PRIMATO NAZIONALE.

...

Leggi il seguito »

Roma, uomo ucciso a sassate

26 aprile 2015 - Fonte: http://www.correttainformazione.it

L’allarme è scattato nella mattinata di ieri, quando un uomo impegnato nel suo jogging mattutino ha notato tra i cespugli e la vegetazione un corpo esanime nella  Pineta Sacchetti, periferia nord di Roma.

Il corpo senza vita e parzialmente denudato appartiene a un uomo sessantunenne, M. P., di professione parrucchiere e residente a Roma, e mostra segni di violenza sul volto: dai primi accertamenti sembra sia stato colpito ripetutamente con un sasso.

Al momento non è ancora chiaro il motivo per il quale si trovasse in quella zona durante la notte, anche perché si tratta di un luogo famoso per gli incontri di prostituzione...

Leggi il seguito »

Pordenone, uccide moglie e figlia

15 aprile 2015 - Fonte: http://www.correttainformazione.it

Dopo l’uccisione dei fidanzati Trifone Ragone e Teresa Costanta un’altra tragedia sconvolge Pordenone: un uomo ha ucciso la moglie a colpi d’accetta e la figlia con una coltellata e si è consegnato alle forze dell’ordine.

Il misfatto è avvenuto questa notte, intorno alle 3, quando l’uomo, un quarantenne marocchino, dopo l’ennesima lite familiare ha preso la sua accetta infierendo con dieci colpi sul corpo della mogli trentenne. In preda a un raptus di follia il quarantenne si è recato nella camera della figlioletta e le ha inferto una coltellata mortale sul collo, quasi sgozzandola.

Dopo aver consumato la tragedia A....

Leggi il seguito »

Femminicidio in Trentino, è caccia all’uomo

14 marzo 2015 - Fonte: https://www.blogdiattualita.it

Accusato di femminicidio, Maco Quarta, 40 anni, agente immobiliare, ha ucciso a coltellate la ex moglie Carmela Morlino, madre dei suoi due figli di tre e quattro anni. Il tragico fatto è accaduto il 12 marzo a Pergine Valsugana in provincia di Trento.

A lanciare l’allarme sono stati i vicini di casa che hanno sentito delle urla, sono accorsi ed hanno trovato il corpo, riverso a terra, ormai esanime. All’arrivo dei Carabinieri, affermano di aver visto Quarta scappare verso la...

Leggi il seguito »

Terni, nordafricano ubriaco uccide 27enne

13 marzo 2015 - Fonte: http://www.ilprimatonazionale.it

Terni, 13 mar – Ucciso in piazza con una bottigliata rotta al collo da un marocchino 29enne espulso nel 2007. E’ morto così nella notte un giovane ternano di 27 anni, di fronte al People, un locale in piazza dell’Olmo molto frequentato dai giovani. L’aggressore, ubriaco, era stato allontanato dal locale per comportamenti molesti. La […]

L'articolo Terni, nordafricano ubriaco uccide 27enne sembra essere il primo su IL PRIMATO NAZIONALE.

...

Leggi il seguito »

Nemtsov, Irina Osipova (Rim Giovani Italo-Russi): “L’Occidente ha dato la colpa a Putin, ma sono le due ipotesi più credibili”

3 marzo 2015 - Fonte: http://www.intelligonews.it
irina“Non sappiamo chi ha ucciso Nemtsov, attendiamo le indagini. Peccato che i media occidentali abbiano dato subito la colpa a Putin senza avere alcuna prova”. Irina Osipova vive tra Mosca e Roma, come agli altri russi che fanno parte del Movimento Rim Giovani Italo-Russi di cui lei è presidente. A Intelligonews, spiega cosa accade a Mosca nel giorno dei funerali di uno degli oppositori di Putin e di come i russi ‘leggono’ l’Occidente.

Oggi in Russia i funerali di...

Leggi il seguito »

Omicidio Nemtsov: e se non fosse stato Putin?

1 marzo 2015 - Fonte: http://www.ilprimatonazionale.it

Mosca, 1 mar – Boris Nemtsov, 55 anni, già giovane vice-premier russo negli anni ’90 sotto la presidenza di Boris Eltsin, attualmente copresidente del Partito repubblicano di Russia- Partito della libertà del popolo e uno dei leader dell’opposizione liberale alla politica del presidente Vladimir Putin, è stato assassinato da un commando nella tarda serata del […]

L'articolo Omicidio Nemtsov: e se non fosse stato Putin? sembra essere il primo su IL PRIMATO NAZIONALE.

...

Leggi il seguito »

L’omicidio Mattarella: quando la pista neofascista serviva a coprire anche la mafia

31 gennaio 2015 - Fonte: http://www.ilprimatonazionale.it

Roma, 31 gen – L’elezione di Sergio Mattarella alla presidenza della Repubblica ha riportato agli onori del dibattito politico un evento di cronaca che, a detta di molti, oltre alla sfera privata ha influenzato notevolmente anche la vita pubblica di Mattarella, ovvero l’omicidio del fratello Piersanti. La mattina del 6 gennaio del 1980, l’allora presidente […]

L'articolo L’omicidio Mattarella: quando la pista neofascista serviva a coprire anche la mafia sembra essere il primo su IL PRIMATO NAZIONALE.

...

Leggi il seguito »

La bufala dell’omicidio razzista di Dresda: l’assassino è un profugo eritreo

24 gennaio 2015 - Fonte: http://www.ilprimatonazionale.it

Link Sponsorizzati Dresda, 24 gen – Khaled Idris Bahray era un profugo eritreo sbarcato in Sicilia e successivamente arrivato in Germania, nella città di Dresda, dove viveva in un alloggio popolare insieme ad altri immigrati. La notte del 12 Gennaio è uscito di casa per comprare le sigarette e non è più tornato. Il mattino dopo il corpo senza vita viene ritrovato dalla […]

L'articolo La bufala dell’omicidio razzista di Dresda: l’assassino è un profugo eritreo sembra essere il primo su IL PRIMATO NAZIONALE.

...

Leggi il seguito »